Hai un solo modo per cambiare un fidanzato violento. Cambiare fidanzato.

L’8 marzo il quotidiano l’Unità ha lanciato, in occasione della festa della donna, una campagna contro le violenze sulla donna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I sette soggetti dei manifesti si rivolgono alle vittime e, con un linguaggio sereno e divertente, le invitano a reagire nei confronti degli uomini che, troppo spesso, commettono violenze.

Ecco i sette claim.
– Se il tuo sogno d’amore finisce a botte, svegliati!
– Gli schiaffi sono schiaffi, scambiarli per amore può farti molto male.
– Non sposare un uomo violento. I bambini imparano in fretta.
– Un compagno violento non ti accompagna nella vita. Al massimo all’ospedale.
– Hai un solo modo per cambiare un fidanzato violento. Cambiare fidanzato.
– Un violento non merita il tuo amore. Merita una denuncia.
– Sai già che picchia. Quando picchia alla porta non aprire.

Dalle pagine dell’Unità Concita DeGregorio spiega che tutto è nato una sera a cena. Linda Laura Sabbatini, dell’Istat, ha illustrato lo stato dell’arte nel nostro paese in fatto di violenza. «In questa campagna contro la violenza sulle donne non troverete donne che si lamentano, che protestano, che si ribellano, ma donne che scelgono e scegliere è un’azione libera. Questa è la novità», spiega la Bocchetti, saggista, «Niente volti tumefatti, madonne con il sorriso sulle labbra che dicono semplicemente «no» agli uomini violenti: è qui il cambio di prospettiva.


Bookmark and Share

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: