Ho fatto da #trnder!

… ho seguito il consiglio di un’amica e mi sono iscritta ad un programma di trnd come tester di prodotti Lancome. Adoro i prodotti Lancome e quando posso il budget me lo permette li scelgo sempre.

Mi iscrivo. Mi accettano tra le 100 tester. Morale? Mi arriva un kit delle meraviglie in versione mini con:

Advanced Génifique
Visionnaire Crema Multi-Correttrice Avanzata
Visionnaire Fluido Correttore Avanzata
Rénergie Multi-Lift
Hydra Zen

Lancome

Li ho provati tutti e il risultato non poteva che essere esaltante. Ma la cosa che mi ha sorpreso di più è stata che mi sono trovata spesso a leggere (approfonditamente!) le recensioni delle altre tester, un po’ per capire il meccanismo, un po’ per curiosità.

Ottima esperienza personale. Grande guadagno in termini di prodotti!

 

Annunci

Mercedes Benz prende in giro il mondo fashion

La Fashion Week di Berlino è un vero palcoscenico internazionale per la moda. E non solo in passerella.
Mercedes Benz, sponsor della manifestazione, ha realizzato un cortometraggio che prende in giro pose e sciocchezze del mondo fashion.

Il film di tre minuti e mezzo, è stato girato straordinariamente da Danny Sangra. Da molti è stato considerato una pubblicità di moda interessante, peccato si tratti di una casa automobilistica.

Mango e le foto (da Instagram) non autorizzate

Un fotografo svedese accusa il brand spagnolo di aver usato una sua foto su una t-shirt. Senza autorizzazione.

La foto in questione, bellissima, è stata scattata per il progetto “The Last Princess” e condivisa dal profilo di @tuana su Instagram, prima, e stampata su una t-shirt di Mango poi. Il fotografo in questione, lo svedese Tuana Aziz, si è infuriato: “Sono davvero sconvolto… non so cosa fare”.

O forse si. Aziz ha contattato il brand su twitter e ha ricevuto come risposa che la violazione del copyright è colpa di un designer freelance.

Non è chiaro se Tuana Aziz intraprenderà vie legali, ma di certo è necessaria una regolamentazione dell’utilizzo del materiale disponibile e condiviso sui Social Network.

Ecco quello che scrive il team di Instagram sul proprio blog ufficiale “I do not know if it will help or not, but we can not let this kind of thing go. Please spread the word…”

Per maggiori informazioni:

ninjamarketing.it

instagramers.com

Seminario sul Social Marketing a cura di IAB

In arrivo un nuovo IAB Seminar organizzato da IAB. Il prossimo 29 novembre a Milano, i riflettori saranno puntati sul Social Marketing a fronte di un’esponenziale crescita di utilizzo delle piattaforme di networking da parte dell’utenza italiana, soprattutto in mobilità. La manifestazione di svolgerà presso la Sala
Collina della sede de “Il Sole 24 ore” di Milano.

Per maggiori informazioni:
– iab.it

A-Day – l’evento sul Content Display Advertising

Il prossimo 14 novembre a Firenze si terrà il primo A-Day (il primo evento sul Content Display Advertising in Italia), a partire dalle 10:00 presso la sede di Dada in piazza Annigoni 9/A.
I principali player del settore si confronteranno, in modo snello e interattivo, con editori, agenzie e centri media di ogni tipologia e dimensione.
Un incontro per addetti ai lavori con spunti operativi da mettere subito in pratica.

Per maggiori informazioni:
a-day.it

Ho affrontato un tema a cui tengo molto via Facebook. Lo riporto qui visto che, se parliamo di Comunicazione mi sento chiamata in causa per laurea e soprattutto per un decennio di onorata carriera…(oh my God sono anziana)! 😉

Al di là di quello che si possa scrivere in un articolo online in un sito di cucina e lifestyle (ndr Dissapore.com) … la Pubblicità è l’arte di persuadere e per farlo utilizza psicologia e semiotica. Una sagoma e un calice vi hanno ricordato altro? Un’allegoria per immagini perfettamente riuscita: il significante vince sul significato e suscita un’emozione. Se poi l’oggetto della Comunicazione è sensuale (e non erotico o violento) siamo solo nel campo della seduzione e i prodotti, per essere acquistati, devono sedurre (prima legge del marketing).

Infine, un mio giudizio personale da donna: la parità o l’emancipazione non credo sia nell’annullamento degli stereotipi, ma nell’esaltazione delle differenze.

 

Il Marketing secondo Riley

Perché alle bambine dovrebbero piacere solo le Principesse e il rosa? Perché non possono farsi regalare un bel supereroe?
Lo chiede la piccola Riley ai marketer, agli scienziati del mercato che però ne sanno molto meno di lei.

La signorina battagliera e stizzita ha raggiunto oltre tre milioni di visualizzatori. Facciamola crescere e ci riserverà delle belle sorprese!

Think mobile…anche con Google

Ne sono convinta, il mondo Mobile è il futuro prossimo della comunicazione e del marketing. Perché? Prima considerazione: i consumatori hanno dispositivi come smartphone e tablet e li ritengono indispensabili. Seconda considerazione: Internet e i servizi connessi sono ormai entrati a far parte della vita quotidiana.

Ma le aziende sono pronte a raggiungere i propri consumatori? Hanno sviluppato applicazioni o servizi nativi per i dispositivi mobili? La percezione è che molte aziende tradizionali facciano fatica a prepararsi all’attuale e furtura evoluzione della dieta mediatica degli utenti. Ecco che Google, sempre lungimirante, aiuta i marketer con un workshop dedicato: “Think Mobile: It’s Not Too Late To Be Early” http://www.google.it/events/thinkmobile2011/. Appuntamento fissato per il prossimo 26 settembre presso la Triennale di Milano (Viale Alemagna 6)

Certo, Google ha da poco acquisito Motorola Mobility, che produce dispositivi mobile e finalmente anche Android potrà diventare, la da “device owned” a “device owner”. Ma questa è un’altra storia. Forse.