Gucci guida la Digital Competitive Map di ContactLab

L’innovazione digitale nel lusso parla sempre più italiano: è Gucci il brand che a livello internazionale conquista la leadership digitale della VI edizione della Digital Competitive Map 2018, la ricerca realizzata da Contactlab ed Exane BNP Paribas, raggiungendo Burberry; seguono Valentino, Louis Vuitton, Fendi e Cartier.

Questi i risultati della ricerca che analizza e misura il livello di cross-canalità e di digitalizzazione dell’offerta di 34 marchi di moda e lusso internazionali. La Digital Competitive Map ha tenuto conto di 19 criteri e analizzato 178 parametri sugli assi dello “Strategic Reach” e della “Customer Experience“.

digital-competitive-map-contactlab-768x490

Maggiori informazioni: contactlab.com

Annunci

Shop online: House of Fraser

Dri2YgRB_400x400[1]Ho appena concluso un ordine su www.houseoffraser.co.uk. Ho acquistato tre abiti di una stilista americana altrimenti introvabili in Italia. Ho fatto però fatica a trovare la taglia giusta (c’è un sistema di fitting online che ti indica la tua taglia ideale sulla base della vestibilità di altri abiti…ma il risultato non mi ha soddisfatto).

Ho avuto anche qualche problema con la carta di credito (e l’odioso codice Visa Secure Code) ma ho risolto utilizzando Paypal.

Avevo dei dubbi e li ho risolti in parte via chat (rapida ed esaustiva) e via telefono (un po’ meno rapido). E ora sono in attesa del pacco, spedito con consegna espressa a 10 £.

Vedremo.

 

Nomination si fa social. Davvero.

Visto che ormai i social network sono parte integrante della nostra vita, perché non metterseli al polso? Ecco l’idea che ha avuto Nomination! Tanti coloratissimi e super estivi bracciali con tanto di hashtag e frase di accompagnamento.
Interessante modo di sfruttare una moda per crearne una. #cool

Per comprare i braccialetti: – e-store Nomination

Vuoi comprare Chanel online?

Lo hanno appena annunciato. Presto Chanel avrà un canale e-commerce dedicato. A dirlo è Bruno Pavlovsky, presidente delle attività moda della griffe francese, che ha confidato di stare “attualmente testando questo approccio”. Pavlovsky ha poi aggiunto che questo sito potrebbe essere attivo per il lancio ufficiale verso settembre 2016, ma alcune voci riferiscono di un arrivo sul Web già nel primo trimestre dell’anno prossimo.

Questo apre un fronte ben più ampio di discussione. Il lusso ha finalmente compreso l’importanza del mondo digitale? Anche se attualmente la vendita online è ancora marginale, un recentissimo studio McKinsey ha evidenziato come quasi la metà delle decisioni riguardanti l’acquisto di beni di lusso è già influenzata da ciò che i consumatori ascoltano o vedono in Rete.

Certo, se penso al target di un brand come Chanel, faccio fatica ad immaginarla davanti al pc a fare acquisti…

Staremo a vedere.

Per maggiori informazioni: FashionMag, Chanel.

Mercedes Benz prende in giro il mondo fashion

La Fashion Week di Berlino è un vero palcoscenico internazionale per la moda. E non solo in passerella.
Mercedes Benz, sponsor della manifestazione, ha realizzato un cortometraggio che prende in giro pose e sciocchezze del mondo fashion.

Il film di tre minuti e mezzo, è stato girato straordinariamente da Danny Sangra. Da molti è stato considerato una pubblicità di moda interessante, peccato si tratti di una casa automobilistica.

Instagram per i brand fashion: DIOR

Quando elabori un social media plan non puoi non mettere Facebook (“è il primo social network…ci sono tutti su Facebook!”) o Twitter (perchè semplicemente fa figo). E instagram? Rimane sempre un giochino per pochi con numeri ancora piccoli per meritare una collocazione dignitosa in un piano annuale. Non la pensa così DIOR che è sbarcato su questo social network con un piano strategico studiato ad hoc e in pochi mesi ha raggiunto più di 152 mila follower.

ImmagineLa coerenza, si sa, paga. E Dior sin dal primo post su Instagram ha esplicitato i quattro filoni che lo caratterizzano:

– #DIORLIVE (per essere sempre connessi al mondo DIOR, sfilate ed eventi inclusi)
– #DIORBTS (il vero backstage del marchio)
– #DIORBY (perchè Dior vuol dire anche collaborazioni con artisti e stilisti vari)
-#DIORTIPS (consigli e tutorial vari per aiutare i propri follower)

Per maggiori informazioni: – ninjamarketing.it

In UK il retail online cresce. E come se cresce.

Il mese di marzo ha visto aumentare la spesa online degli inglesi. Complici le temperature ancora bassissime in tutta la Grand Bretagna, i consumatori di abbigliamento e accessori hanno preferito restare a casa e fare shopping comodamente seduti sul divano!
I dati di Fashion United (sito britannico specializzato in moda e retail), mostrano che nel mese di marzo c’è stata un’impennata del 12% rispetto al mese precedente.
Anche Barclaycard, istituto di credito, conferma questo andamento online anche con un decremento delle spese negli store tradizionali (0.4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso).

Per maggiori informazioni:
– fashionunited.co.uk

Privalia: ecco le tendenze delle BAG per la PE13

Nessuna donna potrebbe mai rinunciare ad una borsa, sia essa big o mini. La conferma arriva dal sondaggio che il club di vendite private Privalia: le borse sono da sempre un best-seller delle proprie vetrine virtuali (basti pensare che, solo nel 2012, ne ha vendute più di 120mila).

Ma che tipologia di borse preferiscono le fashion addicted registrate al sito?

Il 60% opta per una borsa di grandi dimensioni, ideale per il lavoro ma anche super trendy. Guai a portarla a tracolla o sulla spalla: le donne più fashion le portano rigorosamente a mano!

Le nuance più gettonate per la prossima stagione? Il color cipria in tutte le sue varianti – dal rosa al beige – e il verde , dallo smeraldo al verde menta e (come dimenticarlo?) il nero, sinonimo da sempre di eleganza. Sui materiali, trionfano pelle ed ecopelle, ormai non più prerogativa dei periodi dell’anno più freddi.

E visto che la borsa contiene, spesso, elementi vitali per tutte le donne, è bene sceglierla sicura: la zip offre la giusta dose di fashion e sicurezza da eventuali borseggi e resta la chiusura prediletta dal 70% delle intervistate.

Il budget medio destinato all’acquisto? 200 euro.

Per maggiori informazioni:

mymarketing.net

privalia.com/borse/

Polyvore e il fashion QI

Polyvore, sito americano di moda e trends, ha lanciato un contest davvero interessane! TEST YOUR FASHION IQ su Pinterest: pinterest.com/polyvore/ Al grido di “Express your style” le utenti sono invitate a scovare, mixare e creare il proprio stile.
Risultato? In pochi giorni siamo già a oltre 3.800 followers… That’s cool!